Biografia

Comincia i suoi studi di danza con l'Accademia Napoletana di Danza diretta da Mara Fusco. Si diploma e fa le sue prime esperienze con il Balletto di Napoli, danzando come solista nei grandi classici (Paquita, Raimonda, Bella Addormentata, ecc.) e in coreografie di Ricardo Nunez.
Nel 1983 è ingaggiato nella Compagnia ATERBALLETTO di Reggio Emilia, diretta da Amedeo Amodio. Il lavoro della Compagnia gli permette di affrontare diversi stili coreografici. Danza con Elisabetta Terabust in Steptext di William Forsythe, con Peter Shaufuss in collage tratti da "Napoli" di Bournoville.
Lavora con i coreografi: Glen Tetley, Antony Tudor, Hans Van Manen, Alvin Ailey, George Balanchine, Jennifer Muller, Lucinda Childs e in tutte le produzioni del coreografo Amedeo Amodio. Partecipa alle numerose tournées dell'Aterballetto in Francia, Gran Bretagna, Irlanda, Jugoslavia, Israele, Giordania, Tunisia, Algeria, Unione Sovietica, Stati Uniti, Canada, Messico, Brasile, Argentina.
Nel 1988 è invitato come ballerino principale nel Vichy Ballet Company (successivamente Europa Ballet) diretto da Jeorge Donn e Kevin Haigen.
Nel 1990 Paolo Bortoluzzi lo invita a danzare come primo ballerino nella sua Compagnia "Ballet Theatre de Bordeaux". Danza tutte le coreografie dello stesso Bortoluzzi, molte create per lui stesso, tra cui "La Bella e la Bestia", che vince in Italia il Premio "Danza e Danza" alla Fenice di Venezia. Danza per i coreografi: Istvan Herzog, Erich Walter, Robert North, che crea per lui il balletto "Petruska", George Balanchine (Tchaikowsky pas de deux, Who Cares?, Allegro Brillante, Raimonda pas de deux, Agon, Il figliuol prodigo, I quattro Temperamenti), Eugene Poliakov (Coppelia, nel ruolo di Franz); Don Chisciotte nel ruolo di Basilio; Giselle e Raimonda di Nureiev; Schiaccianoci di Charles Jude; Marco Polo di Luciano Cannito; Tre preludi di Ben Stevenson. Danza successivamente per i coreografi Joseph Lazzini e Nils Christe. Ritorna negli Stati Uniti per due mesi toccando tutte le principali città con il Balletto di Bordeaux; in Giappone con coreografie di Balanchine, Lifar, Fokine.
Dal 1994 è coreografo residente del Ballet Theatre de Bordeaux e crea per lo stesso "Jat-lag Jazz", "Sogno di una notte di mezza estate", "Three stories", le coreografie dell'opera "La Traviata" (regia di Francesca Zambello) ripreso per le televisioni francesi, americane e giapponesi. Coreografa anche l'opera "Mireglie" (regia Albert Andrè). Lavora come coreografo ospite per la Compagnia Aquitane Ballet (Francia) e per il Balletto di Roma.
Dal 1995 è maestro di ballo ospite dell'Associazione Italiana Danzatori, del Teatro San Carlo di Napoli, dell'Aterballetto, dell'Arena di Verona.
Dal 1998 è direttore e coreografo del ballo del Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste.
Per la stagione lirica e di balletto 1999-2000 del Teatro Verdi, crea "La rapsodia in blue" e pas de trois (Schostakovic), le coreografie per le opere liriche Nozze "Istriane" (regia Stefano Vizioli), La Traviata (regia Alberto Fassini), Le Nozze di Figaro (regia Francesco Torrigiani).
Per la stagione 2000-2001: Attila (regia Antonio Calenda) e il Boris Godunov; per la Compagnia di Ballo le coreografie di Tango y Ritmo. Per l'estate 2000 e quella del 2001 è stato invitato come maestro di classico e di moderno allo stage di Montpellier (Francia) insieme a due altre maestre ospiti: Françoise Legrée e Elisabeth Maurin, étoiles dell'Opera di Parigi.
Per la stagione 2001-2002: è maestro invitato all’ I.A.L.S. di Roma. E’ coreografo per l’Andrea Chenier (regia G. Del Monaco) per l’operetta “Scugnizza” produzione del Teatro Verdi di Trieste. E’ artista ospite nella giuria del concorso internazionale di Biarritz (Francia) e coreografo ospite del Galà Internazionale di Danza di Udine, per la Croce Rossa Italiana.
Per la stagione 2002 – 2003: crea per il Teatro Verdi L’Histoire du soldat su musica di Stravinskji ed è invitato dal Balletto Argentino di La Plata (Buenos Aires ) per la creazione del Balletto Claire De Lune
Per la stagione 2003-2004 crea per il balletto di Montpellier Fantasia Coreutica ed è invitato al Royal Ballet per la creazione di Waltz su musica di Shostakovich per il primo ballerino Inaki Urlezaga.
Per la stagione 2004-2005 crea per il balletto di Montpellier Image Latina, è invitato in qualità di maestro del ballo presso il balletto nazionale di Marsiglia
Per la stagione 2005-2006 è maestro del ballo del Teatro Massimo di Palermo ed invitato dal Teatro di Bordeaux per la creazione della coreografia dell’opera Traviata, al teatro Massimo di Palermo crea per il corpo di ballo le coreografie dell’Opera Vanessa
Per la stagione 2006-2007 è maestro del ballo del Tulsaballet ( Oklahoma) e maitre de ballet per il balletto Giselle al Massimo di Palermo
Per la stagione 2008-2009 crea per il balletto di Montpellier due nuove coreografie ed e maestro ospite al Teatro Massimo di Palermo al Teatro San Carlo di Napoli al Teatro dell'Opera di Roma
Per la stagione 2010-2011 è maestro del ballo del Balletto Reale Svedese
Per la stagione 2011-2012 è maestro ripetitore per il balletto Schiaccianoci presso il Teatro San Carlo di Napoli

News

  • Maestro del ballo


    Teatro San Carlo di Napoli 10 gennaio-26 febbraio 2009
  • Maestro del ballo


    Balletto Reale Svedese Soccolma dal 16 Marzo al 4 aprile 2009
  • Maestro del ballo


    teatro Massimo di Palermo dal 7 aprile al 21 maggio 2009
  • Maestro del ballo


    Teatro Dell'Opera di Roma 3 Giugno- 8 Luglio 2009
  • Stage Montpellier


    dal 22 al 27 agosto 2009
  • Maestro del ballo


    AId 5-10 ottobre 2009
  • Maestro del ballo


    Teatro Massimo di Palermo dal 21-10 al 23-12-2009
  • Maestro del ballo


    Teatro Dell'Opera di Roma dal 12 gennaio al 23 febbraio 2010
  • Maestro del ballo


    Teatro Massimo di Palermo dal 4/5/2010 al 23/7/2010
  • Maestro del ballo


    Teatro Massimo di Palermo dal 9/11/2010 al 23/12/2010
  • maesto del ballo


    Teatro Massimo di Palermo dal 12 aprile al 29 maggio 2011